elementare, dottor Kornhuber! 19 novembre 2007 – cor-pus 405 [err. 410] – 853

Montag, 19. Nov, 2007 – 08:02:33

questo è un post decisamente parassita, che riassume, commenta e discute il post di frikkio “il futuro è già successo!” del blog “mai dire Lesina” http://maidirelesina.blogs.it/ , che ho già segnalato qualche giorno fa.

il post stesso è la traduzione di un articolo di Dan Eden dal Viewzone magazine, e non ha avuto nessun commento!

ecco il link all’articolo: http://www.mondovista.com/future/index.html

ed ecco il link al blog, che mi pare una raccolta esemplare di cultura new age, dove notizie curiose e serie sono inscindibilmente mescolate alle bufale più assurde:
http://www.viewzone.com/VIEW.ZONE.html

. . .

vi faccio un esempio: la domanda se Joshua Jeshu sia stato in Tibet: domanda seria, visto che sembra accertato che suo fratello gemello Judas sia stato in India, vicino all’attuale Chennai e lì venne ucciso ed è sepolto, ma fondata su alcuni arazzi di fine Ottocento, che rappresentano scene del vangelo ambientate in Tibet, chiaramente fondate – come si deduce dallo stesso articolo – da contatto con missionari europei.

853

questo significa che di fronte a questo post mi pongo con un atteggiamento molto scettico, alla Piero Angela, per intenderci.

. . .

nella pagina di partenza del blog l’articolo è presentato con questo titolo: You Can Know the Future. New experiments and a mysterious “black box” foretell future events. Potete conoscere il futuro. Nuovi esperimenti e una misteriosa “scatola nera” prevede gli eventi futuri.

ma se cliccate sul link entrate nell’articolo vero e proprio che ha un titolo molto più prudente: “Esplora la tua capacità di percepire il futuro”.

insomma: la cultura New Age funziona così; qualcuno l’ha descritta come una nuova ondata di irrazionalismo antiilluministico, ed è vero; si è dimenticato di dire che si tratta di un sensazionalismo mosso dal mercato e guidato dalla regola che chi le spara più grosse guadagna più soldi (regola di mercato la cui applicazione in politica è Berlusconi: chi le spara più grosse ottiene più voti).

. . .

ed eccomi quindi a ciglia alzate e atteggiamento sospettoso di fronte a questo esordio classico dell’articolo in questione, che ritraduco dall’inglese (che so poco) perchè la traduzione di frikkio, ora riscontrata, è carente perfino per me!

Sono uno scettico.
Non credo a quelli che predicono il futuro nè ai medium.
Di sicuro non credo di poter prevedere il futuro.
Ma quando ho fatto la mia ricerca per questo articolo, ho scoperto che è vero.
Tutti possono vedere nel futuro e lo facciamo continuamente.

l’esordio è classico ed usa tecniche espostive che conosco benissimo anche io: si comincia con una convalida del senso comune e delle idee correnti, poi si ribalta di colpo il tavolo con una affermazione contraria: ciò crea un effetto sorpresa che disarma momentaneamente il senso critico e incuriosice.

e siccome sono incuriosito, vado avanti anche io, contando di recuperare il mio senso critico più avanti.

il capoverso successivo è intitolato:

Ooop! Questo si pensava che non potesse accadere!

e racconta di un esprimento di psicologia scientifica condotto nel 1976 dal dott. Kornhuber.

sto facendo le mie verifiche… e il dott. Korhuber esiste!

peggio ancora: vive in Germania, non lontano da qui!

ha il suo sito: http://www.psychiatrie.uk-erlangen.de/e1585/e54/e58/index_ger.html

con la sua foto nella homepage. i suoi numeri di telefono e il suo indirizzo e-mail, per scrivergli (in tedesco).

853-1

. . .

un momento: questo psichiatra di cognome Kornhuber e di nome Johannes è troppo giovane per avere fatto un esperimento nel 1976, trent’anni fa.

il Kornhuber di cui parlianmo deve essere un altro, di nome Hans Helmut, che oggi ha quasi ottant’anni; di lui parla wikipedia (nella edizione tedesca), definendolo “un neurologo e neurofisiolo tedesco di fama mondiale”, che ha insegnato all’Università di Ulm, a 100 km da qui, dal 1966.

e nel 1984 ha pubblicato proprio nella città in cui vivo un contributo “Della libertà” in un libro collettivo “Come l’uomo riconosce il mondo? Fondamenti della capacità di riconoscere, sentire ed agire: Scienziati della mente e della natura a confronto”.

l’anno prima della sua nomina a docente universitario, nel 1965, Kornhuber, assieme ad un altro ricercatore, Lüder Deecke dell’Università di Vienna, aveva scoperto il cosiddetto “potenziale motorio di preparazione”, individuato mediante ricerche su movimenti volontari.

Benjamin Libet aveva condotto degli esperimenti molto discussi che avevano provocato una discussione sui fondamenti e i limiti del libero arbitrio umano, che era stato messo in discussione da alcuni ricercatori.

e gli esperimenti di Korhuber e Decke ebbero risonanza per questo, anche se in realtà non riguardavano proprio tale questione.

questo è tutto ciò che mi dice l’articolo di Wikipedia in tedesco.

ed ecco il vero dottor Kornhuber!

853-2

. . .

bene, mi dico: ci siamo! è giusto il tema di cui mi sono occupato qualche post fa: 395. il paradosso della decisione.
http://bertolauro.blogs.it/2007/11/09/295_il_paradosso_della_decisione~3268254

nuova ricerca in google

(siete in presa diretta con l’ispettore Bortocal, sapete che i gialli mi appassionano, e non mollerò la presa.

solo, ci vorrà tempo per questa indagine per ora senza delitto, ma per me soggettivamente appassionante; temo che vi dovrò lasciare soli per un po’).

* * *

nella presentazione del suo ultimo libro, pubblicato pochi mesi fa, si dice che Kornhuber è considerato, per l’importanza delle sue ricerche sul cervello e per le implicazioni della sua scoperta del “potenziale di preparazione”, l’autore di una rivoluzione concettuale paragonabile a quella di Galileo nella fisica.

e io che non ne sapevo niente!

il “potenziale di preparazione” è un fenomeno elettrofisiologico che si manifesta nel campo dei movimenti volontari in determinate aree del cervello nella parte della corteccia addetta ai movimenti volontari e che viene interpretata come espressione di processi di attivazione e preparazione del movimento.

facendo compiere a dei soggetti cavia dei movimenti delle dita, egli registrò una corrente elettrica continua, che più di un secondo prima della esecuzione del movimento mostrava una caratteristica onda negativa, soprattutto nelle regioni frontale e parietale, individuata come “potenziale di preparazione” (readiness potential, in inglese) – cosa che cambiò la comprensione di come avviene la preparazione a livello neuronale del movimento.

. . .

questo libero riassunto dei concetti fondamentali della scoperta di Kornhuber e Decke anticipa quindi le successive ricerche di cui ho parlato nel mio post sopra citato, le quali hanno ulteriormente dimostrato che, solo dopo che nel cervello si è creata questa onda di “potenziale di preparazione del movimento” e addirittura dopo che il movimento stesso è già iniziato, si attivano elettricamente le aree cerebrali della decisione.

cioè il cervello “decide” di muoversi, o meglio si dà la consapevolezza di avere deciso di muoversi solo dopo che il movimento è già stato prima programmato e poi iniziato.

. . .

con queste informazioni torniamo a quanto dice l’articolo di Dan Eden.

Kornhuber si aspettava di trovare un picco di attività elettrica quando la decisione veniva presa consapevolmente, al momento da cui avrebbe cominciato a calcolare il tempo.

Quello che scoprì invece fu straordinario, vale a dire che dalle registrazioni risultò che vi era un accumulo graduale di potenziale elettrico per un secondo pieno, o forse addirittura fino ad un secondo e mezzo, prima che il dito venisse flesso veramente.

Questo sembra indicare che il processo decisionale consapevole prende un secondo per agire!

Ancora più sorprendente era che i volontari non erano consapevoli di questa dilazione credendo di stare agendo spontaneamente ed immediatamente.

fermi tutti: in questa esposizione c’è qualcosa che non è chiaro.

e ancora più oscuro mi è questo grafico.

853-3

* * *

ma qui mi fermo per oggi: non seguite la freccina, qui dietro trovate solo il materiale accumulato per il resto della mia indagine.

Lies mehr!

Un pensiero riguardo “elementare, dottor Kornhuber! 19 novembre 2007 – cor-pus 405 [err. 410] – 853

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...