Schirokko. 16 luglio 2007 – cor-pus 245 [err. 249] – 599

Montag, 16. Jul, 2007 – 18:22:44

ho preso il vocabolario.

come si dice scirocco qui?

è semplice: Schirokko.

come a dire che la parola era finora solo italiana e, per quanto mi riguarda, solo siciliana.

ora, sarà la mondializzazione, ma ieri, dopo vent’anni circa, ho ritrovato lo scirocco a Tuebingen.

la mano fuori dal finestrino dell’aiuto in corsa, col vento che scotta.

infatti! erano 41 gradi, uno in più del massimo dell’anno scorso.

ricordo come mi stupì questa sensazione vent’anni fa nella strada fra Palermo e Cefalù, costeggiata di incendi dai quali sembrava provenire quel calore esagerato.

e adesso l’enigma delle architetture tedesche sotto un incongruo cielo italiano.

599

qualcuno mi diceva oggi di avere provato le stesse sensazioni in Sudafrica, trovando le architetture inglesi in un clima tropicale.

e a me è venuta in mente Mumbai, con la sua voglia di giungla e gli autobus rossi a due piani.

venerdì mattina siamo usciti di casa col giubbino o il soprabito, per i 10 gradi al risveglio cui ci aveva abituato l’inizio di luglio.

nel pomeriggio i gradi erano più di 30.

quasi 20 gradi di più in un giorno solo.

ed era solo un assaggio.

oggi al sole si superano i 40 gradi.

scuole chiuse qui per il caldo (l’anno scolastico finisce il 25 luglio, come il fascismo), gente in giro a torace nudo, gelaterie italiane che traboccano di clienti.

non essendoci grandi alture qui, sono rari i deltaplani e diffuse invece le mongolfiere: ieri pigre mogolfiere sfilavano nella calura del cielo troppo azzurro come a cercare un po’ di fresco più su.

il vostro bortocal – che purtroppo soffre particolarmente il caldo occidentale e sopporta solo quello tropicale – ieri ha avuto tachicardia tutto il giorno.

sentivo questa aria calda che si infilava nei polmoni a stento con un piccolo senso di soffocamento.

oggi pure, ma sto meglio al pensiero di avere cambiato un poco la meta delle mie vacanze fra 15 giorni e di avere inserito una deviazione in Nepal, da Kolkata.

non aggiungo altro: il caldo d’estate è normale, no?

qualcuno dice di sì.

e io mica ho voglia di domandarmi che cosa sarà fra 50 anni.

tanto io non ci sarò, e Dio esiste, no?

ottimismo, ragazzi, allegria!

599-1
le temperature degli oceani negli ultimi 1.000 anni

in ogni caso, se le temperature aumentano, possiamo sempre buttarci in mare.

del resto, dovrebbe diventare sempre più facile, considerando che anche i livelli del mare si alzeranno.

599-2
previsioni sull’innalzamento del livello del mare nei prossimi 100 anni

. . .

commenti:

[nadia-bi]   deleted user (Besucher)   Montag, 16. Jul, 2007 @ 19:09:56

in un mare di guai.. quello ci sara` sempre

Bortocal   Montag, 16. Jul, 2007 @ 19:12:03

oh, ciao.
che uso inconfondibile dei due puntini!
faccio conto che siano baci, per scacciare i guai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...